Quindicinale di informazione e di approfondimento
della Diocesi di Alghero-Bosa

Riconoscimenti per il centro di immunologia a Macomer

Scritto da Luca Contini | 26 maggio 2010 | Dialogo locale
Nato come centro di diagnosi, cura e di ricerca nel campo dell’immunologia clinica per la cura delle malattie del fegato e dell’apparato gastrointestinale si è ritagliato un ruolo di eccellenza sia nell’ospedaletto di Macomer che nel panorama sanitario regionale. Infatti, dalla sua nascita lo scorso mese di gennaio, ha registrato 147 nuovi pazienti visitati, 250 visite globali consentite nel regime di due accessi settimanali e ha evitato numerosi ricoveri impropri in ospedale con un cospicuo risparmio dei costi sanitari.
Sono solo alcuni dei dati del nuovo servizio di immunologia clinica diretto dal primario di medicina generale del San Francesco di Nuoro Antonello Solinas che nella struttura sanitaria di Nuraghe Ruiu a Macomer, opera nella diagnosi e cura delle epatopatie da alcol, da virus, da disordini metabolici, da farmaci, da danno vascolare. E poi ancora epatopatia associata a colestasi, a malattie sistemiche, esofagite eosinofila, gastriti autoimmuni, celiachia, malattia infiammatoria
intestinale, epatiti da disordini metabolici, da farmaci, autoimmuni, epatomi. Oltre a dare risposte concrete alle persone, soprattutto in merito alle patologie epatiche che in provincia sono particolarmente diffuse e una delle cause più significative di degenza, il centro punta a svolgere un importante ruolo anche nel settore della ricerca. “Il Centro nasce a Macomer non a caso - sostiene lo stesso responsabile Antonello Solinas -.
 
Seppur periferica rispetto a Nuoro, Macomer ha in sé le caratteristiche di una centralità che ci hanno consentito in questi mesi di intercettare le richieste di pazienti provenienti dalle Asl di Sassari e di Olbia e ci consente di avere una continuità nel rapporto medico-paziente non sempre possibile nelle strutture ospedaliere”.
Ma al di la delle potenzialità logistiche, il centro punta alla diagnosi, alla cura e alla ricerca grazie a un lavoro di team che, insieme alla professionalità di Antonello Solinas vede a Macomer l’eccellenza delle nuove metodiche di diagnostica ecografica (ecocontrastografia) rappresentate dal lavoro di Domenico Scanu e quelle dell’oncologia diretta da Valerio Milia. Tre reparti che, in sinergia, collaborano con l’Università di Sassari e col Cnr con l’ambizione di fare del distretto sanitario di Macomer un centro di eccellenza nel panorama regionale della ricerca in ambito sanitario. Per accedere alle prenotazioni del servizio è possibile contattare il reparto dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13 al numero di telefono 0785/222456. Le registrazioni dovranno essere successivamente formalizzate al Centro unico di prenotazione (Cup).