Quindicinale di informazione e di approfondimento
della Diocesi di Alghero-Bosa

ALGHERO Lungomare Barcellona verso il completamento

Scritto da Maria Grazia Fanis | 10 febbraio 2013 | Dialogo locale
È stato predisposto, nei giorni scorsi, dagli eredi Manghina il cantiere per il completamento del terzo lotto dei lavori della passeggiata Barcellona. Le opere (per il momento sono le ultime che riguardano il Lungomare a nord della città) coinvolgono in modo particolare il tratto che va dall’ex passaggio a livello di San Giovanni sino allo stabilimento del Lido. Il tratto di pista ciclabile presente era stato già realizzato all’inizio della stagione estiva 2011. Il progetto, sempre dell’architetto catalano Joan Busquets (già noto per essere il progettista del Lungomare di Nizza), prevede il proseguimento del muro di protezione che, anche nelle attuali opere, avrà sempre il duplice compito di protezione dal lato mare e di panca sul lato passeggiata. Contestualmente si continuerà con la realizzazione del tratto di pista ciclabile mancante e con il rifacimento del marciapiede. 
 
Entrambi si ricongiungeranno al tratto già attuato in precedenza all’altezza dell’hotel San Marco. Durante i lavori saranno rivisti anche gli accessi al mare che saranno sostituiti da passerelle in acciaio su pali in legno garantendo in questo modo il passaggio anche ai disabili. Il precedente lotto varato dall’Amministrazione Tedde prevedeva la realizzazione, all’altezza di San Giovanni, di un corpo avanzato a forma di stella verso il mare per la cui realizzazione era stato già effettuato un’enorme scavo sulla spiaggia. Le contestazioni da parte di cittadini comuni e di alcune associazioni ambientaliste, che hanno visto nell’opera un ulteriore deturpamento dell’ambiente, hanno consigliato una rivisitazione in corner del progetto con il riempimento del buco e con la restituzione al suo naturale uso del tratto di arenile. Con il problema erosione, che annualmente snellisce il litorale di metri cubi di sabbia, non era pensabile privare i cittadini di un tratto così importante di spiaggia tra l’altro nel centro abitato e facilmente raggiungibile a piedi. L’attuale Amministrazione Lubrano pensa di utilizzare i fondi stanziati per la realizzazione della stella per ottimizzare l’indecente scarico a mare del canalone con la sua messa in sicurezza e un miglior convogliamento delle sue acque, spesso maleodoranti, che fuoriescono in pieno Lungomare. Le opere in itinere del terzo lotto saranno completate con l’impianto di illuminazione.